Siete qui
Home > Consulenza DVR

Consulenza redazione Documento di Valutazione del Rischio (DVR)

Nell’ambito dell’applicazione del decreto 81 per la sicurezza sul lavoro e l’obbligo di avere presso palestre e centri sportivi il DVR (Documento di Valutazione del Rischio) il Comitato mette a disposizione, presso la propria sede, un’esperto del settore in grado di offrire una consulenza gratuita a tutti gli associati il lunedì pomeriggio dalle 16:30 alle 18:30.

Le Associazioni/Società Sportive, indipendentemente dalla loro struttura gerarchica e organizzativa, nonché dalla loro dimensione, dal loro ruolo di gestori o utilizzatori di impianti sportivi, sono soggetti all’applicazione del D.Lgs. 81/08 s.m.i. con l’individuazione dei fattori di rischio connessi allo specifico tipo di attività nello specifico luogo di lavoro (impianto sportivo).

L’Associazione/Società Sportiva deve quindi individuare e valutare i rischi connessi ai processi di supporto all’attività sportiva, equiparabili alle attività di tipo occupazionale (es. attività di segreteria, di movimentazione materiale, di preparazione degli attrezzi sportivi, di trasporto atleti, di manutenzione locali e attrezzature, ecc.) negli specifici ‘luoghi di lavoro’ (sede della Società/Associazione e/o altri luoghi di svolgimento delle attività)”.

La valutazione del rischio consente al “Datore di Lavoro” di adottare i provvedimenti opportuni per salvaguardare, in primis, la salute e la sicurezza dei “lavoratori” nei “luoghi di lavoro” e, contemporaneamente, la salute e la sicurezza degli addetti che a vario titolo operano all’interno degli stessi e, più in generale, degli spettatori. A tal fine la valutazione del rischio svolge la funzione essenziale di prevenzione del rischio, attraverso la sua attuazione preliminare e permanente durante tutte le fasi dell’“attività lavorativa”.

OBBLIGHI DELLE ASSOCIAZIONI/SOCIETA’ SPORTIVE NELL’AMBITO DEL D. LGS. 81/08 S.M.I.

In ordine cronologico gli obblighi che devono essere assolti dalle Associazioni E Società Sportive nell’ambito del D.Lgs. 81/08 s.m.i. sono i seguenti.

  1. Individuazione del “datore di lavoro” nella figura del Presidente o del Delegato nominato dal Consiglio Direttivo, o dal Socio nominato dall’Assemblea del Soci, e comunque in funzione della specifica organizzazione;
  2. Designazione del “Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione” (RSPP) che può identificarsi anche con il “datore di lavoro”;
  3. Individuazione dei “lavoratori” delle “attività sportive” ai sensi dell’art. 2 e art. 3 del D.Lgs. 81/08 s.m.i.;
  4. Elezione interna del “Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza” (RLS) o individuazione a livello territoriale o “comparto sportivo” secondo gli artt. 57 e 48 del D.Lgs. 81/08 s.m.i.;
  5. Eventuale nomina del “Medico Competente” in funzione della “tipologia di rischio” presente nell’ambito dell’attività svolta;
  6. Individuazione dei soggetti con compiti di “primo soccorso” e “gestione emergenze”;
  7. Valutazione dei Rischi e redazione del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR);
  8. Messa in sicurezza dei “luoghi di lavoro” (attrezzature, impiantistica, arredi, dotazioni antincendio, ecc.);
  9. Informazione, formazione e addestramento degli operatori addetti alle attività sportive (vd. aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per il livello di rischio basso: ateco 2002 lettera O).

Per ogni quesito in merito ai punti sopraelencati, Roberto Italiano sarà lieto di fornire una consulenza gratuita, su appuntamento.

Contatti:

Roberto Italiano: 392.7902207 – italiano.roberto@libero.it

Segreteria del Comitato Csen Roma: 06.86201061.

Il servizio è rivolto a tutte le associazioni affiliate e a coloro che possiedono o vogliono costituire un’associazione e poi affiliarsi allo Csen.

Top