Siete qui
Home > NEWS > Registro CONI 2.0 e Legge di Bilancio 2018

Registro CONI 2.0 e Legge di Bilancio 2018

NOVITA’ 2018 PER LE ASSOCIAZIONI E SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE

IL REGISTRO CONI 2.0 E LA LEGGE DI BILANCIO 27/12/17 n. 205

Le ultime delibere CONI e la Legge di Bilancio 2018 recentemente emanata hanno portato importanti cambiamenti per le Associazioni e Società Sportive ma il Comitato Provinciale Csen Roma vuole restare al fianco degli affiliati nella gestione delle novità introdotte, fornendo le informazioni utili al riguardo, organizzando un incontro chiarificatore sull’argomento tenuto da professionisti e potenziando il servizio di assistenza fiscale.

Delibere CONI: il Registro 2.0 e l’elenco delle discipline sportive riconosciute

Come da delibera n. 1574 del 18/07/2017 del Consiglio Nazionale Coni, dal 1° gennaio è entrato in vigore il nuovo del Registro CONI 2.0, a cui possono accedere esclusivamente le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche che prevedano nel proprio oggetto sociale gli sport e le discipline presenti nell’elenco approvato con delibera n. 1569 del 10/05/2017.
L’iscrizione al nuovo Registro dovrà essere eseguita direttamente dalle Associazioni e Società Sportive sull’apposito portale (all’indirizzo https://rssd.coni.it/entro e non oltre il 30 marzo 2018, sebbene invitiamo tutti a procedere non prima della fine di gennaio, in modo da consentire alla Segreteria Nazionale Csen di effettuare la migrazione dei dati di competenza dell’Ente e tutte le prove tecniche necessarie a verificarne il corretto funzionamento.
Il Registro 2.0 permetterà alle associazioni, oltre a scaricare il certificato di iscrizione al Registro Coni come avveniva fino al 31/12/2017, di usufruire di nuovi servizi accessori e facoltativi (come la redazione/stampa delle ricevute da rilasciare agli associati/tesserati, l’inserimento del rendiconto economico-finanziario ecc.), di controllare direttamente lo stato di affilizione e tesseramento dei soci (non appena le operazioni di migrazione saranno terminate) e consentirà un collegamento diretto tra Associazione, Coni ed Ente di Promozione, con accesso ai dati da parte di altri organi di controllo, come l’Agenzia delle Entrate, l’INPS ecc.
Per questo motivo diventerà sempre più importante la correttezza e la corrispondenza dei dati inseriti con quelli presenti sui documenti associativi ufficiali e quelli dichiarati all’Ente.
A tal proposito si invitano tutti gli affiliati a:
  • controllare attentamente l’oggetto sociale del proprio statuto prima di porcedere all’iscrizione al Registro, in modo da evitare incongruenze tra le attività sportive effettivamente praticate, quelle che andranno inserite sul registro e quelle ammesse dal Coni.
  • prestare massima attenzione nella comunicazione dei dati dei tesserati, completi di Codice Fiscale e disciplina praticata, che dovrà essere presente tra quelle dichiarate al momento dell’affiliazione e presenti nello statuto dell’Associazione.

Scarica il manuale di utilizzo della piattaforma Registro Coni 2.0 

Scarica la delibera CONI del 18/07/2017 (Funzionamento del Registro 2.0) 

Precisazioni sulla procedura di iscrizione al nuovo Registro Coni 2.0

A seguito delle molteplici segnalazioni di problematiche riscontrate dalle Associazioni durante la procedura di iscrizione al nuovo Registro Coni 2.0, sottolineamo alcuni punti importanti:

  1. L’Associazione/società ha l’unico compito di effettuare la registrazione e una volta terminata tale procedura e visualizzato il messaggio “La società risulta regolarmente iscritta la registro” (con validità fino al 31/12/18) non deve preoccuparsi di altro. Le informazioni che risultano mancanti nella schermata visualizzata al termine della procedura (vedi fac-simile sotto) e segnalate come problemi da risolvere con l’Ente di affiliazione sono informazioni il cui trasferimento è di nostra competenza e che avverrà con tempistiche molto larghe e in accordo con il Coni. Tale segnalazione risulta quindi normale e non deve allarmare nessuno. Nonostante tali indicazioni, il portale permetterà la sua funzione principale di interesse per l’Associazione: la stampa del Certificato di iscrizione al Registro Coni.

  1. L’iscrizione al Registro deve essere effettuata e completata nella stessa sessione di lavoro (senza chiudere la finestra). Nel momento in cui si effettua la registrazione devono essere effettuate di seguito le operazioni:
  • inserimento dei dati (Codice Fiscale Società, Cognome, Nome, CF, mail e cellulare del Presidente, indirizzo della Sede Legale);
  • stampa della dichiarazione sostitutiva;
  • firma della dichiarazione sostitutiva da parte del Presidente;
  • scansione della dichiarazione firmata in un unico file .pdf con documento del Presidente in ultima pagina;
  • caricamento del file .pdf così ottenuto sulla piattaforma.

Se, per qualche motivo, la sessione dovesse essere interrotta, l’utenza verrà bloccata. Per sbloccarla dovrà essere effettuata una richiesta scritta, con oggetto “richiesta sblocco utenza Registro Coni 2.0”, via mail all’indirizzo registro@coni.it, allegando il file in .pdf (dichiarazione sostitutiva firmata e documento del Presidente in un unico file).

Attenzione: quando viene cliccato il tasto “stampa dichiarazione sostitutiva”, se non dovesse comparire niente, assicurarsi che non sia stato impostato il blocco dei popup (verificare all’interno delle Impostazioni Internet del proprio computer), che impedisce la comparsa della finestra contenente la dichiarazione.

Importante: ricordiamo alle Associazioni/Società che sarà possibile effettuare la suddetta iscrizione al Registro CONI 2.0 entro il 30 Marzo 2018.

Le discipline sportive riconosciute

Nel Registro 2.0 potranno essere iscritte le sole Associazioni e/o Società Sportive che prevedano nel proprio oggetto sociale gli sport e le discipline ricompresi nell’elenco Coni (delibera 1569/2017), visionabile e scaricabile di seguito.

Informiamo che all’interno della macrocategoria “Sport” e della sottocategoria “Disciplina”, il C.S.E.N. Nazionale ha provveduto a collocare le attività che riconosce, assegnandole alle varie categorie, mediante la “Delibera esplicativa dei contenuti, delle specialità e dei metodi”.

Ad esempio, ha stabilito che la specialità “Ginnastica Yoga” rientra nello sport “Ginnastica” e nella disciplina “Ginnastica finalizzata alla salute e al fitness”.

Presto verrà pubblicata la delibera integrale C.S.E.N. contenente tutte le specialità che rientrano nelle varie discipline ammesse dal Coni, ma al momento invitiamo tutte le Associazioni/Società a non preoccuparsi in merito alla possibilità di proseguire il rapporto affiliativo con il nostro Ente, in caso la propria disciplina non rientri nell’elenco del Coni.

In quel caso, la Società/Associazione è semplicemente invitata a contattare la Segreteria del Comitato per capire come adeguare la propria documentazione alla nuova normativa, prima di effettuare la procedura di iscrizione al registro Coni 2.0 o modificare autonomamente lo Statuto.

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica la delibera CONI N. 1568 del 14/02/2017 (Elenco discipline ammissibili) 

Scarica la delibera CONI N. 1569 del 10/05/2017 (Parziale modifica all’elenco delle discipline ammissibili) 

Scarica la delibera CSEN N. 28 del 18/11/2017 (Elenco Sport, Discipline e Specialià riconosciute) 

Legge di bilancio del 27/12/2017 n. 205: la soglia dei 10.000€ e i contratti co.co.co. sportivi

La legge di bilancio del 27/12/17 n. 205 ha apportato modifiche importanti per le Associazioni, soprattutto in materia di compensi sportivi.

Al Comma 367, la soglia che non concorre a formare reddito imponibile è stata innalzata da 7.500€ a 10.000€.

Al Comma 358 la legge afferma che le prestazioni sportive continuative rese per i fini istituzionali dell’Associazione (come quelle degli Insegnanti Tecnici e degli Allenatori) costituiscono oggetto di contratti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co).
Ciò implica, in base alla vigente normativa, che:
  • il rapporto lavorativo dovrà essere inquadrato con contratto scritto tra Asd/Ssd e collaboratore;
  • il rapporto di collaborazione dovrà essere comunicato al centro per l’impiego, tramite modello Unilav, entro le ore 24:00 del giorno antecedente l’inizio della collaborazione;
  • che gli importi erogati ai collaboratori dovranno essere registrati nel libro unico del lavoro.

Leggi il testo integrale della Legge di Bilancio 2018 sulla Gazzetta Ufficiale.

Cosa fare al momento?

Il funzionamento del Registro Coni 2.0 e le novità introdotte dalla legge di Bilancio saranno presto oggetto di un seminario specifico sull’argomento, che il Comitato provvederà ad organizzare con il supporto di specialisti della materia, per fornire alle Associazioni affiliate un supporto reale e concreto sull’argomento.
Non appena i dettagli saranno definiti, il seminario verrà pubblicato sul sito, sulla pagina Fb Csen Roma e tutte le Associazioni e Società affiliate verranno informate via mail.
Al momento invitiamo caldamente tutti gli affiliati a leggere la documentazione fornita, senza avere premura nel procedere alla registrazione o ad effettuare richieste troppo specifiche prima di ricevere ulteriori e più dettagliate informazioni che provvederemo a fornirvi non appena in nostro possesso.
Top